Cristina D’Avena: un nome, una garanzia!

Cristina

Il Lucca Comics and Games 2019 si è concluso e non sono mancate prestazioni di alto livello sul palco del Baluardo San Donato. Tra queste, ha senso ricordare il graditissimo ritorno di Cristina d’Avena, donna capace di far sognare tutti con la sua voce.

Arriva Cristina: come sempre, in grande stile

La nostra regina delle sigle, impegnata nel tour di promozione per Playmobil: The Movie che la vede come doppiatrice, torna a calcare il palco di Lucca con i Gem Boy.

Nonostante la pioggia, vedere un suo live è sempre un’emozione. Il concerto si è aperto con un filmato introduttivo al suo album Duets forever, seguito ideale di Duets. Tutti cantano Cristina e, come lo facciamo noi, l’hanno fatto anche molti artisti che hanno avuto la fortuna di lavorare con lei. Beati loro!

Tra medley di sigle, gag con i Gem Boy e l’anteprima della canzone che Cristina canterà nel film, la pioggia è cessata. Proprio vero che Cristina è magica, eh?

Non solo Cristina, comunque

Il palco di Lucca quest’anno ha ospitato anche concorsi per cosplayers, interviste e concerti di altri gruppi.

Cover band delle sigle come i Miwa e i Banana Split si sono alternate ad aspiranti gruppi “concorrenti” del Cartoon Music Contest e ad artisti come Ruggero de I Timidi, Immanuel Casto e Romina Falconi.

Cristina ospite nei centri commerciali

Il 3 novembre Cristina è stata ospite della festa di compleanno del centro commerciale La Fabbrica di Santo Stefano Magra (La Spezia). A volte viene chiamata a prendere parte a questi eventi, ospite gradita dai clienti di ogni età.

Dopo aver risposto ad alcune domande sull’esibizione e sul ritorno da Lucca, la star bolognese oggi è rimasta sul palco da sola, non accompagnata dalla sua band, ma ha coinvolto tutti (soprattutto il sottoscritto). Il classico caso di chi fa da sé fa per tre!

Il live del 3 novembre

La sua esibizione è partita con le note di Mila e Shiro, due cuori nella pallavolo, che tutti noi conosciamo. La storia dei pallavolisti, gli attaaaaaaaaaaaaaaaack urlati da Mila, i salti impossibile per prendere le palle più alte… che bello tornare piccoli!

La magia continua con tante altre sigle, come ad esempio Memole dolce Memole, la storia della piccola ragazza folletto che approda sulla Terra, e Kiss me Licia nella versione a duetto con Baby K.

Cristina prende anche in prestito sigle di Giorgio Vanni, coinvolgendo buona parte del pubblico su What’s my Destiny, Dragon Ball? e Detective Conan, e canzoni dello Zecchino d’Oro, come Il coccodrillo come fa?, vincitrice del concorso dell’Antoniano nel 1993.

Anche se canta canzoni non sue o se non canta la tua sigla preferita, Cristina è sempre magica e chi assiste è comunque stregato dalla sua voce, ben felice di sognare per qualche momento.

Il nostro Pesce Chirurgo con Cristina.

L’importante è rimanere giovani dentro, nel cuore! E tu ce l’hai una sigla preferita?

A cura di Marco Ravenna, il Pesce Chirurgo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento