Monster Hunter: World Iceborne – Prime Impressioni

Un’ottima espansione di un gioco entusiasmante

  Finalmente. Dopo tanto hype e un’attesa che va avanti da quasi un anno, il 6 Settembre è uscita l’espansione a pagamento di Monster Hunter: World, “Iceborne”, per PS4 e XBOX One; gli utenti PC che vorranno acquistarlo su Steam dovranno aspettare (un po’ inspiegabilmente, secondo il vostro Orso) fino a gennaio 2020.

Dov’eravamo rimasti?

  Ricapitoliamo un attimo la situazione: Monster Hunter: World è stato annunciato all’E3 del 2017 ed è stato rilasciato in tutto il mondo a Gennaio 2018 per le console sopracitate e ad Agosto 2018 per Windows. Si tratta del primo titolo a essere sviluppato e rilasciato su console fissa al di fuori del Giappone dopo il primissimo Monster Hunter per PS2 (se escludiamo Monster Hunter Tri che uscì su Wii, che beh… sapete… era la Wii).

  Dopo il primo capitolo, infatti, la saga principale fu relegata alle console portatili, passando dalla PSP al Nintendo 3DS, senza contare i vari spin-off. Monster Hunter: World sfrutta bene questo ritorno alle origini, permettendo un gameplay molto più accessibile grazie ai vari controller o tastiera (chiunque abbia giocato agli altri titoli avrà terribili flashback ripensando all’”artiglio del cacciatore”) e cambiando la grafica che bene si adattava alle esigenze delle varie console portatili a uno ancor più realistico, al quale le recenti produzioni videoludiche ci hanno abituato.

  Oltre a questi e altri pregi, le principali critiche mosse al titolo furono la scarsa varietà di mostri presenti nel gioco (soprattutto data l’assenza delle “sottospecie”) e la poca cura nel design di gran parte delle armi, un punto nevralgico per molti appassionati di Monster Hunter. Nonostante ciò il gioco è stato tenuto vivo da continui aggiornamenti, eventi e con l’inserimento di nuovi e vecchi mostri (tra cui il Behemoth, iconica creatura della serie Final Fantasy, in collaborazione con Square Enix).

  Iceborne è stato annunciato come un enorme espansione del titolo base a Dicembre 2018 e si propone di aggiungere una nuova mappa, tante creature, un ulteriore grado di difficoltà (il vecchio “G rank”, tipicamente inserito con l’espansione del titolo originale, ora chiamato “Master rank”) e alcune nuove meccaniche di gioco.

Pregi e difetti

  Risultato? Stando a quanto abbiamo potuto costatare dopo le prime ore di gioco, Iceborne regala tutto questo e molto altro! La nuova mappa innevata è maestosa alla vista e presenta aree curate nei minimi dettagli, perfettamente a tono con il resto del gioco; le nuove creature viste finora hanno dei design spettacolari e rappresentano una bella sfida per giocatori di qualsiasi grado di abilità; i set di armatura forgiabili con i materiali di questi ultimi hanno ottimi design per tutti i gusti.

  Inoltre, per quanto sia un aspetto trascurabile in un gioco di questo genere, la nuova espansione aggiunge un’intera linea narrativa per amalgamare questo DLC con il resto del gioco. A condire tutto ciò troviamo l’introduzione di una nuova meccanica di combattimento chiamata “Rampino artiglio” e di almeno un paio di minigiochi, come la possibilità di prendere in braccio il nostro amato Poogie e portarlo in giro per il campo base per fargli trovare oggetti, oppure aiutare un ingegnere Wyverian ad alimentare un motore a vapore, i quali ci ricompenseranno con numerosi materiali.

  In ogni caso, anche qui abbiamo le nostre note dolenti: mentre con le armature gli sviluppatori hanno tenuto testa al design dei vecchi titoli, con le nuove armi ancora non ci siamo, riproponendo estetiche povere e poco caratterizzate (salvo rare eccezioni). Un’altra pecca non trascurabile sono i tempi di caricamento che, se già potevano recar fastidio prima, con quest’aggiornamento sono diventati estenuantemente lunghi (nonostante sono fiducioso verranno accorciati al più presto con una patch).

Un ottimo acquisto!

  In definitiva, quest’espansione si dimostra essere assolutamente all’altezza del resto del titolo, ripagando con appassionanti ore di gioco il costo di 39.99 euro. Stando al vostro Orso, qualsiasi appassionato di Monster Hunter di certo non ne rimarrà deluso! Per chi volesse vedere il trailer ufficiale di Iceborne, lo trovate qui; chi fosse interessato ad acquistare Monster Hunter: World invece lo può trovare comodamente qui!

 A cura di Federico Zwirner, l’Orso

Lascia un commento